Malachia - WWMCat - Dedicato agli amanti della Natura - IDROCOLTURA
Malachia - WWMCat - Dedicato agli amanti della Natura

Malachia - WWMCat - Dedicato agli amanti della Natura
[ Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata? | Opzioni Amministratore

 Tutti i Forum
 Botanica
 Fiori e piante alloctone
 IDROCOLTURA
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore  Discussione Discussione Successiva Blocca Discussione Modifica Discussione Elimina Discussione Nuova Discussione Rispondi

aldo
Utente Medio


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Chioggia


287 Messaggi

Inserito il - 10/08/2013 : 16:56:06  Mostra Profilo  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di aldo Invia a aldo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visualizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Da sempre, essendo appassionato di piante acquatiche (prettamente a quelle d'acquario) ho voluto cimentarmi anche con la coltivazione di piante palustri o che ben si adattano alla coltivazione in acqua con o senza terra.
Difatti in un abbaino che ho in una mansarda dove abito arriva la giusta luce che fa al caso mio.
Ho inserito due contenitori tipo vasi, senza fori in plastica, attaccati a dei sostegni in metallo.
Dentro ad essi ho messo per metà argilla espansa in granuli.
Poi ci metto acqua del rubinetto addizionata ad un fertilizzante in polvere specifico che aggiungo ogni 3 mesi.
Alcune piante tipo Potos, bambù, papiro e Dracaena le tengo direttamente in acqua.
Altre come felci e Spathiphillum metto il vaso con la terra immerso nell'acqua.
Ogni settimana faccio un rabocco per l'acqua che è evaporata fino ad arrivare all'orlo del contenitore.

Immagine:

365,98 KB

Aldo Cappon

aldo
Utente Medio


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Chioggia


287 Messaggi

Inserito il - 10/08/2013 : 17:08:37  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di aldo  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di aldo Invia a aldo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Altri esempi di idrocoltura:


Immagine:

213,9 KB

Immagine:

244,43 KB

Immagine:

232,88 KB

Immagine:

202,92 KB

Immagine:

208,08 KB



Aldo Cappon

Torna all'inizio della Pagina

luigi g
Utente Medio


Regione: Lazio
Prov.: Latina
Città: Terracina


394 Messaggi

Inserito il - 10/08/2013 : 18:35:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di luigi g  Modifica Messaggio Invia a luigi g un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Molto interessante,si possono creare dei microhabitat naturali dove poter immettere,oltre alle piante,anche animali palustri.Ho visto qualcosa del genere nelle mostre,dei veri e propri paradisi in miniatura.Se hai altre foto mi piacerebbe vederle.

luigi g
Torna all'inizio della Pagina

aldo
Utente Medio


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Chioggia


287 Messaggi

Inserito il - 11/08/2013 : 11:10:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di aldo  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di aldo Invia a aldo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Ciao Luigi;

Diciamo che si, si può creare qualche microhabitat, ma senza esagerare con le specie animali. Tanto sappiamo che gli animali mangiano ed espellono escrementi, in poco tempo l'acqua s'inquinerebbe.
Bisognerebbe riuscire a creare un giusto rapporto fra piante acquatiche (per assorbire e scindere gli inquinanti) ed animali.
Oppure bisognerebbe inserire un filtro, ma a questo punto diventerebbe un acquario oppure un acqua-terrario.
L'unico esempio per così dire autonomo si chiama biosfera ed è un tipo una boccia in cristallo chiusa con un po' d'aria dentro in alto e per il resto acqua, di solito salata o salmastra.
Al suo interno qualche pezzo di Gorgonia e poi piante acquatiche o alghe.
Completano l'habitat piccoli gamberetti oppure lumache d'acqua.
Vanno tenute sotto una luce forte oppure sotto una lampada alogena venduta assieme.
Il sistema consiste in questo: le piante acquatiche smaltiscono gli inquinanti, i gamberetti e/o le lumache mangiano le alghe che si formano tramite la luce.
Io pur essendo affascinato da queste sfere, non le ho mai acquistate, perchè secondo me un sistema chiuso a lungo andare non può funzionare.
Cosa succede se ti muoiono gli animali e non puoi più metterne di nuovi, oppure ti muoiono le piante acquatiche, oppure non ti si formano più le alghe?
Oppure le alghe ti soffocano le piante...
E d'estate con il caldo?
Sarebbe una cosa bellissima ma la vedo di difficile attuazione.
Un altro caso invece avviene negli allevamenti di pesci per acquario, soprattutto con la bella stagione.
In vasche vengono tenuti dei pesci senza ausili di filtri e sulla superficie vengono tenute delle piante galleggianti (di solito Eicchornia crassipes, conosciuta come giacinto d'acqua).
Questa pianta ha la grande capacità di trattenere e scindere gli inquinanti.
I pesci sopravvivono senza filtri.


Immagine:

258,95 KB

Immagine:

210,96 KB


Aldo Cappon


Modificato da - aldo in data 11/08/2013 11:12:24
Torna all'inizio della Pagina

luigi g
Utente Medio


Regione: Lazio
Prov.: Latina
Città: Terracina


394 Messaggi

Inserito il - 11/08/2013 : 19:38:24  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di luigi g  Modifica Messaggio Invia a luigi g un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Ciao Aldo,
ricordo le sfere,effettivamente hanno vita breve,bastava poco che si alterava l'equilibrio e quindi il sistema,moriva inesorabilmente.Non hanno avuto molto successo,anche perché,da quel che ricordo,costavano un'occhio della testa.
Molto più fattibile invece,le vasche senza filtri,come dici te.Una volta vidi,in Oriente,una grossa vasca con cespugli di qualche specie di Ficus,o qualcosa di simile,molto alti che fuoriuscivamo abbondantemente dalla vasca e con grandi radici aeree conficcate in acqua,tipo mangrovie.I pesci,piccoli,ovviamente in quantità molto limitata,nuotavano intorno a queste radici.Ancor di più,in un monastero buddhista,vidi una serie di vasi in ceramica,bassi e larghi,da più grandi a più piccoli,riempiti con acqua e in superficie delle piante galleggianti,e con un numero nutrito di piccolissimi pesciolini.Vidi anche,dei molluschi planorbidi.Tali vasi erano posizionati perennemente sotto il Sole e mi ricordo che l'acqua era molto calda,e ciò mi stupì.Mi dissero che serviva poca manutenzione se non quella di riempire di tanto in tanto con acqua per sopperire all'evaporazione.

luigi g
Torna all'inizio della Pagina

aldo
Utente Medio


Regione: Veneto
Prov.: Venezia
Città: Chioggia


287 Messaggi

Inserito il - 12/08/2013 : 10:57:05  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di aldo  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di aldo Invia a aldo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Luigi, condivido in pieno, il tuo discorso è giustissimo!

Aldo Cappon

Torna all'inizio della Pagina
   Discussione Discussione Successiva Blocca Discussione Modifica Discussione Elimina Discussione Nuova Discussione Rispondi
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Malachia - WWMCat - Dedicato agli amanti della Natura © 2007 G.N.M. Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,28 secondi. Herniasurgery.it | Mappe Sardegna | Snitz Forums 2000 | cercaricerca.com