Malachia - WWMCat - Dedicato agli amanti della Natura - Theba pisana (O.F. MŘller, 1774)
Malachia - WWMCat - Dedicato agli amanti della Natura

Malachia - WWMCat - Dedicato agli amanti della Natura
[ Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata? | Opzioni Amministratore

 Tutti i Forum
 Biologia Terrestre
 Molluschi italiani (Checklist provvisoria)
 Theba pisana (O.F. MŘller, 1774)
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'Ŕ:
Autore  Discussione Discussione Successiva Blocca Discussione Modifica Discussione Elimina Discussione Nuova Discussione Rispondi

pierluigi
Moderatore


Regione: Sardegna
Prov.: Sassari
CittÓ: La Maddalena


539 Messaggi

Inserito il - 07/03/2011 : 19:53:43  Mostra Profilo  Modifica Messaggio Invia a pierluigi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visualizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Theba pisana (O.F. MŘller, 1774)
La Maddalena (OT)

Immagine:

54,58 KB


Ciao Pierluigi

RÓzgriz
Utente Senior



Regione: Lazio
Prov.: Roma
CittÓ: Valmontone


1653 Messaggi

Inserito il - 26/06/2013 : 17:02:59  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di RÓzgriz  Modifica Messaggio Invia a RÓzgriz un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Helicidae
Theba pisana pisana (MŘller, 1774)
ě 18,38mm
Prov. - Torre Astura - Italia

Immagine:

170,32 KB

Helicidae
Theba pisana pisana (MŘller, 1774)
White
Prov. - Lazio - Italia

Immagine:

147,6 KB

RÓzgriz

Un viaggio di scoperta non Ŕ cercare nuove terre ma avere nuovi occhi.
Torna all'inizio della Pagina

Cymatium
Utente Medio



Regione: Sicilia
Prov.: Messina
CittÓ: Milazzo


282 Messaggi

Inserito il - 03/07/2013 : 00:04:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Cymatium  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Cymatium Invia a Cymatium un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Il secondo ha un bel pattern
Torna all'inizio della Pagina

Nappus
Moderatore



Regione: Sardegna
Prov.: Cagliari
CittÓ: Quartu Sant'Elena


2811 Messaggi

Inserito il - 03/07/2013 : 09:08:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Nappus  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Nappus Invia a Nappus un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Citazione:
Cymatium ha scritto:

Il secondo ha un bel pattern



Quale dei 3?


La vita Ŕ bella quando dura poco
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore



Regione: Toscana
Prov.: Pisa
CittÓ: Santa Maria A Monte


423 Messaggi

Inserito il - 03/07/2013 : 13:58:24  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di garagolo  Modifica Messaggio Invia a garagolo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Notato come l'esemplare di Pierluigi Ŕ privo di ombelico e come lo stesso , invece, Ŕ ben visibile negli esemplari di Razgriz ??
Il carattere Ŕ abbastanza variabile , costante invece Ŕ una scultura , sulla superficie intera, costituita da grinzette e solchetti spirali che si incrociano con le strie di accrescimento, ben visibile a buon ingrandimento

Ciao

Ale
Torna all'inizio della Pagina

Cymatium
Utente Medio



Regione: Sicilia
Prov.: Messina
CittÓ: Milazzo


282 Messaggi

Inserito il - 03/07/2013 : 16:33:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Cymatium  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Cymatium Invia a Cymatium un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Ciao Andrea
Il secondo a partire dall'esemplare di Pierluigi, il primo di quelli di Daniel
Torna all'inizio della Pagina

Nappus
Moderatore



Regione: Sardegna
Prov.: Cagliari
CittÓ: Quartu Sant'Elena


2811 Messaggi

Inserito il - 03/07/2013 : 16:39:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Nappus  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Nappus Invia a Nappus un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Ironia:
L'ombelico dell'esemplare sardo Ŕ un po pi¨ chiuso, quindi nuova specie


La vita Ŕ bella quando dura poco
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore



Regione: Toscana
Prov.: Pisa
CittÓ: Santa Maria A Monte


423 Messaggi

Inserito il - 03/07/2013 : 18:11:08  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di garagolo  Modifica Messaggio Invia a garagolo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
A suo tempo c'Ŕ stato chi ha fatto specie nuove per molto meno

Ale

Modificato da - garagolo in data 03/07/2013 18:11:28
Torna all'inizio della Pagina

Nappus
Moderatore



Regione: Sardegna
Prov.: Cagliari
CittÓ: Quartu Sant'Elena


2811 Messaggi

Inserito il - 03/07/2013 : 18:37:35  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Nappus  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Nappus Invia a Nappus un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Ma non solo nei terrestri (dove a parer mio c'Ŕ uno splitteraggio pauroso, scusato dal fatto che essendo terrestri Ŕ pi¨ facile l'isolamento) ma tempo fa nelle Cypraeidae la Ransoniella punctata dalle Filippine era stata divisa in 22 specie!



La vita Ŕ bella quando dura poco
Torna all'inizio della Pagina

RÓzgriz
Utente Senior



Regione: Lazio
Prov.: Roma
CittÓ: Valmontone


1653 Messaggi

Inserito il - 04/07/2013 : 14:04:53  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di RÓzgriz  Modifica Messaggio Invia a RÓzgriz un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Mi permetto di dire (non sono uno splitter) che nei terrestri, a differenza dei marini, il discorso cambia, la speciazione o la subspeciazione Ŕ pi¨ facile che avvenga, ci sono barriere naturali maggiori rispetto al mare, le specie si isolano pi¨ facilmente per via della bassa mobilitÓ o per ostacoli ambientali.

RÓzgriz

Un viaggio di scoperta non Ŕ cercare nuove terre ma avere nuovi occhi.
Torna all'inizio della Pagina

Cymatium
Utente Medio



Regione: Sicilia
Prov.: Messina
CittÓ: Milazzo


282 Messaggi

Inserito il - 04/07/2013 : 20:39:37  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Cymatium  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Cymatium Invia a Cymatium un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Lo si vede molto bene nelle specie legate ad ambienti calcarei spesso isolati per via di ambienti diversi attorno. Vedi le specie del genere Marmorana, in particolare fuscolabiata o signata, su ogni affioramento di roccie calcaree c'Ŕ una popolazione di Marmorane con differenze conchiliari a volte notevoli tra una popolazione e l'altra tanto che in passato sono state descritte numerosissime sottospecie. Un'altro esempio ancor pi¨ rilevante lo abbiamo con le Murelle siciliane, un gruppo che tuttora crea diversi problemi tassonomici, come Murella platychela e sicana dove alcune popolazioni si sono adattate a vivere nei fori delle Erctella assumento una forma pi¨ tonda rispetto ad altre popolazioni vicine, oppure le scabriuscula di Erice dove quelle che vivono sulle roccie hanno forma pi¨ slanciata, mentre quelle che vivono nelle fessure tra gli edifici e il castello sono molto appiattite e la spira appare molto depressa, per non parlare delle forme di passaggio.... di esempi c'Ŕ ne sono tantissimi

Modificato da - Cymatium in data 04/07/2013 20:47:42
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore



Regione: Toscana
Prov.: Pisa
CittÓ: Santa Maria A Monte


423 Messaggi

Inserito il - 04/07/2013 : 21:25:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di garagolo  Modifica Messaggio Invia a garagolo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Cymatium,condivido ci˛ che dici ma mi permetto di dissentire dalla tua affermazione relativa a Murella platychela e sicana.
Si tratta di specie diverse come dimostrato anche dagli studi genetici della Fiorentino ed altri che identificano sicana come entitÓ ben distinta , mentre maggiori incertezze vi sono fra la platychela ed altre specie siciliane.
La sicana Ŕ sempre globosa, praticamente una "pallina" e la forma tipica della bocca che rientra nel profilo al contrario di platychela, non Ŕ dovuta ad una differenziazione legata all'utilizzo delle cavitÓ formate dalle Erctella nelle rocce del Monte Pellegrino, la mantiene identica anche nelle zone dove la specie vive indipendentemente dalla presenza di cavitÓ di Erctella.
Fra le varie Murella siciliane, sicana Ŕ probabilmente la pi¨ definita e costante come forma, un po' meno nelle dimensioni che possono essere pi¨ o meno grandi e nella colorazione che, oltre a bianca assoluta, pu˛ presentare , molto raramente, delle bande bruno rossastre.
In definitiva la sicana non presenta forme di passaggio con platychela ( almeno secondo la mia esperienza ) e non pone problemi di identificazione o dubbi come invece pu˛ capitare con le altre Murella.

Ciao

Ale
Torna all'inizio della Pagina

Cymatium
Utente Medio



Regione: Sicilia
Prov.: Messina
CittÓ: Milazzo


282 Messaggi

Inserito il - 04/07/2013 : 21:46:18  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Cymatium  Modifica Messaggio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Cymatium Invia a Cymatium un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Salve
Grazie per la precisazione, so che sono state distinte in due specie separate per˛ ho sempre creduto che anche sicana si sia adattata ai fori di Ectella, evidentemente mi sbagliavo . Comunque sia come ho detto prima Ŕ comune trovare popolazioni che adattano forma e dimensioni delle conchiglie a seconda dell'ambiente, come l'esempio che ho fatto prima con la scabriuscula.
Per quanto riguarda le forme di passaggio non intendevo quelle tra sicana e platychela che non ho mai visto, bensý quelle tra altre specie di Murelle come scabriuscula o globularis.

PS: Una domanda sulle Erctella, ho visto la Ceck list di NM Ŕ ho notato che il genere Ŕ stato cambiato da Erctella in Cornu (Erctella), sono stati fatti nuovi studi?
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore



Regione: Toscana
Prov.: Pisa
CittÓ: Santa Maria A Monte


423 Messaggi

Inserito il - 04/07/2013 : 22:20:33  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di garagolo  Modifica Messaggio Invia a garagolo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Ciao Cymatium, sembra che sia in seguito a questo lavoro : http://www.hnords.de/5356429d6b117f602/535642a15712fcf01/index.html
che Erctella Ŕ stato adottato come sottogenere di Cornu.

Concordo sulle numerose forme di passaggio fra le scabriuscula e le globularis !!!!

Ciao

Ale
Torna all'inizio della Pagina

subpoto
Nuovo Utente



Regione: Lazio
Prov.: Roma
CittÓ: Roma


38 Messaggi

Inserito il - 04/11/2013 : 15:53:27  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di subpoto  Modifica Messaggio Invia a subpoto un Messaggio Privato  Rispondi Quotando  Visulaizza l'indirizzo IP dell'Utente  Elimina Messaggio
Con molta probabilitÓ Theba pisana Ŕ una specie alloctona proveniente dal nordafrica in periodo neolitico per trasporto antropico, nelle differenze che si evidenziano tra diverse popolazioni l'effetto del fondatore ha una grande rilevanza ma ci˛ non significa che siano geneticamente distinte.
Concordo in toto con il discorso di RÓzgriz, questo vale principalmente per le specie autoctone che sono molto esigenti nella scelta dell'habitat mentre quelle alloctone no trovando specie vicine concorrenti sono opportuniste e colonizzano ampi areali sfruttando diverse nicchie ecologiche, un buon esempio possono essere il Cornu aspersum e l'Eobania vermiculata che troviamo dalla duna all'ambiente montano.
Il difficile Ŕ dimostrare la diversitÓ specifica di due entitÓ simili perchÚ spesso hanno forme perfettamente sovrapponibili ma sicuramente sono molte di pi¨ di quelle riportate in checklist.
Il discorso sulle Marmorana Ŕ ancora pi¨ difficile da risolvere perchÚ se nelle specie mobili si pu˛ usare una sovrapposizione di areali per dimostrare la validitÓ specifica in queste specie a mobilitÓ zero troveremo sempre una popolazione che differisce di un quid da quella della pietra vicina senza riuscire a trovare il punto in cui effettuare un taglio, anche se sicuramente sono presenti molte specie.
Torna all'inizio della Pagina
   Discussione Discussione Successiva Blocca Discussione Modifica Discussione Elimina Discussione Nuova Discussione Rispondi
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Malachia - WWMCat - Dedicato agli amanti della Natura © 2007 G.N.M. Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina Ŕ stata generata in 0,33 secondi. Herniasurgery.it | Mappe Sardegna | Snitz Forums 2000 | cercaricerca.com